martedì 6 maggio 2014

Poppi, uno dei borghi più belli d' Italia

Qualche immagine di Poppi, in provincia di Arezzo, un grazioso paese situato a 437 slm  da dove domina la piana del Casentino. Fiore all'occhiello del paese è il Castello dei Conti Guidi, uno dei più importanti esempi di architettura medievale. Il tutto è da visitare. Il brano musicale è The Sultans dream di Ayman.


giovedì 1 maggio 2014

L' anello del fosso Trebuccio

Il fosso Trebuccio nasce dalle pendici di Monte Sacco, vicino al valico della Busca, è un affluente del fiume Montone, dove vi si getta poco a monte di CastellaccioRocca San Casciano. Questa escursione fa parte dei "Percorsi della Margherita", una rete di sentieri che gravita attorno al paese di Rocca San Casciano e che salgono verso i crinali delle valli adiacenti. Per informazioni http://www.roccasancasciano.com/percorsi-della-margherita/. Si parte da via Marco Polo (sentiero 431a) che rimane verso la fine del paese, sulla destra. Subito dopo la partenza si sfiora il Castellaccio, vecchio maniero posto nei tempi antichi a difesa del paese e ora simbolo di Rocca San Casciano. Si continua per la stradina che diventa sterrata. Ad un bivio si tiene la sinistra e costeggiando campi arati e seminati c'è una splendida vista sul crinale opposto della valle. Uno splendido cipresso sorge solitario nel bel mezzo del campo e nei dintorni si possono vedere tracce di lupo. Alle pendici di Monte del  Sasso si trova un bivio segnalato da un cartello. Si va a sinistra in discesa giungendo alla S.P. che sale verso il crinale tredoziese e che va seguita a destra per un centinaio di metri prima di deviare a sinistra. Si21-877 costeggia un campo arrivando ad una 14-869strada sterrata che va seguita a destra. La strada rimane a fianco del fosso Trebuccio ed è chiamata anche del "Fosso di Villa Calabri". Seguendo la sterrata, anche carrabile, si passa di fianco a Ca' Pianuzzoletto (bel cipresso con Maestà) e Ca' Pianuzzolo, fino a giungere a Ca' Livello, con fontana. Dopo la casa si volta a destra e superato un albero dove c'è una bandierina rossa e una tabella dell'Area addestramento cani "I Valloni", si fanno ancora ancora un centinaio di metri prima di deviare di netto a sinistra. Qui bisogna fare attenzione perché la segnalazione quando sono passato io era assente, ho messo una freccia bianca
Related Posts with Thumbnails