martedì 19 marzo 2013

Da Marradi a Gamberaldi, ritorno dalla vecchia strada comunale.

3 marzo 2013
La prima parte di questo percorso ricalca fedelmente il sentiero che da Marradi porta a Palazzuolo, che potete vedere qui, mentre nel tratto dopo la villa di Gamberaldi, si cammina sulla vecchia strada comunale ormai in inizio sentiero disuso, che univa Marradi a Gamberaldi fino al 1950, quando è stata sostituita da quella attuale. E’ stata una escursione abbastanza dura perché ho sottovalutato lo spessore della neve. Credendo che ce ne fosse poca abbiamo lasciato a casa le ciaspole, purtroppo in certi punti ne abbiamo trovato anche 40/50 cm, ancora vergine e quindi la fatica è stata notevole. Per fortuna la giornata era a dir poco meravigliosa, ci siamo abbronzati, ed ha mitigato il nostro sforzo. Si parte di fronte alla stazione diMonte Scarabattole Marradi imboccando il sentiero 519 che si infila fra le case, arrivati ad un bivio si va a sinistra e poi la strada curva  a destra iniziando a salire. Dopo un paio di tornanti e subito dopo una casa, si lascia lo stradello per imboccare il sentiero a sinistra. Bei panorami sul Monte Scarabattole e Monte Gianni. Si cammina lungo la vecchia mulattiera che univa la valle del Lamone e quella del Senio. Arrivati su un crinalino si va a sinistra e dopo aver attraversato un prato si giunge alla diruta Ca’ del Vento. Panoramica sulla valle del Panorama sulla Valle del Senio fosso Gamberaldi. Si curva a sinistra e dopo aver superato un capanno da caccia e un piccolo rilievo si scende alla Ca’ del Falco, anche questa messa male. Si continua e dopo un bel prato si giunge al rudere di Ca’ Mondera, situata in posizione panoramica con il Monte Carnevale alle spalle. Dopo la casa si arriva al bivio con il sentiero 505 che va seguito a destra e...
dopo aver costeggiato il Monte Carnevale si giunge ad un punto panoramico sulla valle del Senio prima della cava di Gruffieto. Si curva a destra entrandoGamberaldi nella faggeta e lasciando perdere il sentiero 519, che prosegue a sinistra per  Gruffieto, si continua a destra arrivando a Ca’ Le Sorbe o Valsorbo. Su comodo stradello si scende ad un campo, dove nei pressi di un palo della corrente, il sentiero va a sinistra verso il Monte Gamberaldi. Si prosegue sfiorando uno splendido castagneto e la successiva casa di Pianello, quindi si perviene all’antico borgo di querciaGamberaldi, ora anche agriturismo. Superati gli edifici, alla Maestà si va a destra sulla  strada asfaltata fino alla chiesa, dove alla curva successiva si scende al campo sulla sinistra e costeggiandolo  si perviene alla vecchia strada che saliva da Marradi. Si scende sulla destra idrografica del fosso sulla traccia a tratti un po’ infrascata, ma sempre ben visibile e dopo aver attraversato il fosso su di un ponticello, in breve si giunge alla strada asfaltata nei pressi di Ca’ Corno. Si va a sinistra e dopo circa 3 km si arriva al punto di partenza.
Toponimo
Posizione
Quota
Tempo
Km.
Marradi – sent. 519
N44 04 46  E11 37 06
333
0.00
0.00
Dev. a sx
N44 04 53  E11 37 00
415
0.20
0.88
Dev. a sx
N44 04 59  E11 36 59
473
0.30
1.10
Ca’ del Vento
N44 05 21  E11 36 54
607
1.10
1.90
Capanno caccia
N44 05 32  E11 36 12
657
1.50
3.10
Ca’ del Falco
N44 05 43  E11 35 58
705
2.10
3.60
Ca’ Mondera – 519/505
N44 05 59  E11 35 23
782
2.50
4.70
Curva cava Gruffieto
N44 06 29  E11 35 03
836
3.25
5.90
Bivio - a dx su 505
N44 06 31  E11 35 05
824
3.40
6,00
Ca’ Le Sorbe
N44 06 38  E11 35 22
814
4.10
6.50
Bivio -a dx su strada
N44 06 35  E11 35 37
749
4.20
7.00
Ca’ Pianello
N44 06 28  E11 35 58
711
4.30
7.50
Gamberaldi
N44 06 34  E11 36 14
665
4.50
8.20
Maestà – a dx
N44 06 34  E11 36 16
666
4.55
----
Ponticello
N44 05 58  E11 36 31
431
5.25
9.90
Strada – Corno
N44 05 53  E11 36 39
410
5.30
10.2
Auto
N44 04 46  E11 37 05
333
6.10
13.4
Tempo *        ore 6.10 + le soste
Dislivello    m 620 circa
Lunghezza  km. 13.400
Traccia per GPS
*Le ore di percorrenza sono falsate dalla neve, bisogna calcolare almeno 1 ora in meno.
Altre  foto  della  escursione

sentieroAll’inizio del sentiero. Monte Gianni Monte Gianni, dall’altra parte della valle.
22 Ca’ del Vento. 24   Segnavia
CerretaCerreta 30   Ca’ del Falco.
32 Monte Gamberaldi 37   Ca’ Mondera
39Ca’ Le Sorbe o Valsorbo. 40  Il castagneto di Pianello.
41   Ca’ Pianello 42 La splendida quercia di Pianello.
46  Gamberaldi 47  La torre rondinaia.
49Chiesa e cimitero di Gamberaldi. 50  Ca’ Corno

cartaEstratto della Carta “Percorsi naturalistici di Palazzuolo sul Senio.

4 commenti:

Teddy ha detto...

Bello!!!!!

Anonimo ha detto...

complimenti, bel giro davvero.
lo terrò in considerazione per la primavera alle porte!!
matteo castellani

roberto ha detto...

Grazie per i commenti!!

Localiza Recursos Sociales en el Municipio de Oviedo ha detto...

Maravillosa ruta
Un saludo

Related Posts with Thumbnails