martedì 18 marzo 2014

Un anello sul Poggio degli Allocchi


Questa escursione percorre un tratto del Sentiero " 00" fra il Passo della Colla di Casaglia e il Passo del Muraglione. La metà del percorso, praticamente la parte del ritorno, avviene su sentiero non segnato a mezzacosta fra il crinale della Giogana e la valle del Torrente Muccione, DSC_0430quindi è molto utile avere il GPS con la traccia caricata. Si parte dal Passo seguendo il sentiero con cartello Muraglione, Sorgente del Lamone ed altro. Dopo pochi minuti c'è la deviazione, a sinistra, per la sorgente del Lamone chiusa da una sbarra rossa, ma quella sarà la via del ritorno. Si prosegue fra un tripudio di fiori, oggi il bosco è tutto un fiorire di Primule, Viole, Anemoni hepatici, Bucaneve e Crocus. Si segue sempre il sentiero segnato, ad un bivio si volta a sinistra in discesa, lasciando proseguire dritto il sentiero che porta a Ronta. Da quella posizione si vedono già, vegetazione permettendo, i ruderi di un paio di case da cui si passerà.13-329 Dopo qualche saliscendi e aggiramento dei costoni del Poggio delle Travi, si perviene ad un bivio dove si va a destra e tra faggi e abeti si cammina sullo spartiacque appenninico fra Tirreno e Adriatico, facendo attenzione ai profondi solchi lasciati dai pneumatici dei motociclisti che scorrazzano su questi monti. Arrivati ai prati la vista spazia verso la Romagna,  con in primo piano  il paese di Casaglia, il monte La Faggeta e la cresta dell' Archetta. A destra si vede anche la piana del  Mugello.  Si supera il cocuzzolo del Poggio degli Allocchi di pochi metri e si devia a destra su un prato inciso da solchi. A questo punto vengono a mancare i segni b/r del CAI  ma si scende  agevolmente su stradello fino a Brancobalardi, ...
dove quasi tutto è crollato, una fontana che regala fresca e limpida acqua, però resiste. Spalle a quello che rimane degli edifici si scende in direzione N-E fino a incontrare 24-343 la vecchia fonte (attenzione, perché sta crollando) che fungeva anche da lavatoio, da qui si attraversa il fossetto di destra e si ritrova il vecchio sentiero, ormai un po' infrascato, ma percorribile, si vede ancora l'antico muro di sostegno. Giunti vicino al fosso principale, si vede bene il sentiero da percorrere verso destra, che in maniera un po' tortuosa, fra noccioleti, faggi e prati giunge al bellissimo pianoro dove ci sono i ruderi de Le Casette. Questo è il posto ideale per una bella sosta, al lato di un favoloso prato c'è una fila di noci e ciliegi che d'estate offrono ombra e fresco e seguendo un sentierino in direzione S-E, per pochi metri, c'è anche una fonte. Ripreso il cammino si segue una larga strada ruspata che sale evidente verso il crinale, dove si49 giunge dopo circa 30 minuti. Si va a sinistra, ricalcando il sentiero dove si è passati in precedenza. Dopo una decina di minuti si lascia perdere il sentiero "00" che va a sinistra e si prosegue dritto, si supera una sbarra di metallo e al bivio successivo si tiene la sinistra, giungendo in breve alla Sorgente del fiume Lamone, segnalata da un cartello. Si continua in leggera salita e superata la sbarra vista all'andata si perviene al Passo della Colla. Secondo me è una escursione che si può effettuare anche d'estate, perché il percorso è per buona parte all'ombra. Al passo della Colla ci si può arrivare da: Faenza, Palazzuolo sul Senio e Borgo San Lorenzo.
Toponimo
Posizione
Quota
Tempo
Km.
P. Colla di Casaglia-00
N44 02 19 E11 29 02
908
0.00
0.00
Bivio- a sx -00
N44 01 38 E11 29 08
924
0.20
1.24
Ca’ Riseccoli
N44 01 35 E11 29 21
867
0.30
1.90
Inn. su vecchio 00- a dx
N44 01 52 E11 29 37
882
1.00
2.90
Poggio Allocchi- a dx
N44 01 13 E11 31 05
1003
2.00
5.50
Ca’ Brancobalardi
N44 00 43 E11 31 13
847
2.20
6.80
Le Casette
N44 01 19 E11 29 55
779
3.30
10.0
Innesto su 00- a sx
N44 01 45 E11 29 50
894
4.00
11.1
Bivio – a dx
N44 01 52 E11 29 37
926
4.10
11.5
Auto
N44 02 18 E11 29 01
908
4.40
13.0
Tempo        ore 4.40 + le soste
Dislivello      m 620 circa
Lunghezza  Km.  13.00 circa
Chi è interessato può richiedermi la traccia x GPS.

1-315
L'inizio del sentiero al Passo della Colla.
2-316
Il crinale verso Ronta.
3-317-Ca' Riseccoli
Ca' Riseccoli
5-319
Particolare  a Ca' Riseccoli.
6-320
Innesto sul vecchio "00". Si va a dx.
7
Bucaneve (Galantis nivalis).
14-331
Un laghetto nascosto nell ' abetaia.
15-332
Alcuni dei solchi lasciati dai motori.
16-33
Bella veduta di Casaglia e dell' Archetta.
20-338
Primule
21-347
Ca' Brancobalardi
22-346
Particolare di Brancobalardi.
25
La vecchia fonte di Brancobalardi.
26
Bucaneve in riva al fosso.
27
Il muro di sostegno del vecchio sentiero.
32-354
Cavalli al pascolo.
33-356
Questo controlla tutti.
35-362
Anemone hepatica
36-363
Arrivo a Le Casette.
46-373
Noci e ruderi.
48-376
I ruderi.
50-367
La valle del Muccione.
54-383
Crocus, anche albini.
DSC_0433
Splendida faggeta.

carta
Carta n°8 Alto Appennino Faentino-CAI e Regione Emilia-Romagna.

2 commenti:

massimo Biraghi ha detto...

Un bel lavoro bravo Roberto.

roberto ha detto...

Grazie Massimo Biraghi!!

Related Posts with Thumbnails